12 maggio 2017

Dwayne Johnson vuole diventare Presidente degli Usa?

L'attore della saga di Fast & Furious sembra pronto per una sua discesa in politica

 

Dwayne Johnson potrebbe diventare il prossimo Presidente degli Stati Uniti?

No, non si tratta della trama di una nuova pellicola fantascientifica, bensì di una possibilità concreta. Ad appoggiare l'idea è Michael Moore, il regista di Bowling a Columbine, Fahrenheit 9/11 e del nuovo Michael Moore in TrumpLand, che a Variety ha dichiarato: “Candidate The Rock! Candidate The Rock! 'Chi vuoi come commander in chief?'. Voglio il fo**utissimo The Rock! Spaventerebbe tutti quelli che vogliono farci del male. Prova a pensare a quanto staremmo tranquilli se The Rock fosse il nostro Presidente. Non Vin Diesel. The Rock!”.

 

Dwayne Johnson, che già in passato aveva tenuto la porta aperta a un suo futuro in politica, ha confermato le sue intenzioni in una nuova intervista concessa a GQ: “Penso sia una prospettiva realistica. Sento che ora mi trovo in una posizione in cui le mie parole hanno un certo peso e influenza ed è per questo che cercano i miei endorsement. Ma ho anche un notevole quantitativo di rispetto per tutto il processo e credo che se condividessi pubblicamente la mia visione politica accadrebbero alcune cose – e queste sono tutte conversazioni che faccio con me stesso mentre mi alleno in palestra alle 4 di mattina – tipo che: A) Renderei infelici le persone qualunque sia il mio pensiero in materia. E B) Potrei finire per influenzare l’opinione di qualcuno, che è una cosa che non voglio fare”.

 

The Rock ha quindi immaginato che Presidente potrebbe essere: “Personalmente credo che, se fossi Presidente, la risolutezza sarebbe importante. Così come la leadership, il dover prendere decisioni per tutti. Se non condividessi l’opinione di qualcuno non lo sbatterei di fuori, anzi lo coinvolgerei. La prima cosa che faremmo sarebbe metterci seduti a parlare delle nostre differenti idee”.

 

Riguardo alla presidenza di Donald Trump, l'attore e wrestler ha usato parole diplomatiche, ma si è schiarato contro il bando agli immigrati: “È complicato al momento cercare di categorizzare la mia idea su quello che lui sta facendo ora come ora rispetto al dirti come agirei io, quello che vorrei vedere […] Quanto al bando sull’immigrazione mi trovo in totale disaccordo, sono fermamente convinto che la sicurezza nazionale sia di fondamentale importanza, ma non posso appoggiare un atto che tende a escludere gli immigrati. Credo nell’inclusione. La nostra nazione è stata costruita e si basa su ciò e continua a esserne rafforzata”.

 

Dopo i panni del bagnino Mitch Buchannon, che (s)vestirà in Baywatch in arrivo nelle sale italiane dall'1 giugno, Dwayne Johnson punta dritto alla Casa Bianca. Ce la farà?

 

Guarda il trailer di Baywatch con Dwayne Johnson e Zac Efron