25 luglio 2018

Deadpool 2: ecco quanto è costato il cameo di Brad Pitt

Ryan Reynolds ha svelato cos'ha voluto il collega per apparire nel cinecomics

 

I divi di Hollywood spesso ricevono dei compensi esorbitanti. Aveva ad esempio fatto discutere qualche anno fa l'apparizione in Mother's Day di Julia Roberts che, per appena 4 giorni di lavoro, era stata pagata 3 milioni di dollari, ovvero $ 750 mila al giorno. Il caso di Brad Pitt in Deadpool 2 è invece del tutto opposto.

 

Per il suo veloce cameo nel cinecomics Deadpool 2, il divo di Seven e Fight Club, attualmente impegnato nelle riprese del nuovo film di Quentin Tarantino Once Upon a Time in Hollywood, è stato pagato con... una tazza di caffè.

via GIPHY

La clamorosa rivelazione di questa singolare transazione economica è stata fatta da Ryan Reynolds, l'interprete dell'antieroe Deadpool, nel corso del recente Comic-Con 2018, che si è da poco concluso. Nel corso della convention, in cui è stata presentata la versione estesa di Deadpool 2 destinata al mercato home-video, il maritino di Blake Lively a proposito dell'apparizione di Pitt ha dichiarato: “[Quando ho chiesto quanto avrebbe voluto Brad Pitt per il suo cameo] mi hanno risposto che tutto ciò che desiderava era una tazza di caffè. A quel punto ho domandato: 'Come franchigia, o solo una singola tazza di caffè?' e mi è stato confermato che: ‘Una singola tazza di caffè’ era davvero il suo modo di dire: ‘Lo faccio gratis'. È stata la cosa più carina che potesse fare… e ho amato la sua presenza nel film. Perché cosa c’è di più irresponsabile che prendere una delle più grandi stelle del cinema al mondo e dargli un ruolo assolutamente senza parole e invisibile a eccezione di tre fotogrammi?”.

 

Giovani filmmaker, fatevi sotto. Se pensate che ingaggiare una star come Brad Pitt possa costare una fortuna, potreste rimanere sorpresi.