20 marzo 2017

Danny Boyle pensa a uno spinoff di Trainspotting, ecco su quale personaggio

Il regista parla della possibilità di una nuova pellicola tratta dai romanzi di Irvine Welsh

 

T2 Trainspotting ha rappresentato un'ottima occasione per il regista Danny Boyle e per i quattro protagonisti Ewan McGregor, Robert Carlyle, Jonny Lee Miller ed Ewen Bremner per riallacciare i rapporti e per rispolverare i personaggi cult della pellicola originale degli anni '90. Il revival di Trainspotting potrebbe però non essersi esaurito con quella pellicola...

 

Danny Boyle starebbe infatti pensando a un nuovo film legato all'universo creato dallo scrittore Irvine Welsh, ma non si tratterebbe di un nuovo sequel, bensì di uno spinoff: “Irvine Welsh torna a parlare di questi personaggi in vari modi, in diversi romanzi. Compaiono come figure casuali ognuno nella storia dell'altro, lo chiamiamo il piccolo Marvel Universe di Irvine”. A quale personaggio potrebbe toccare l'onore di avere una pellicola tutta incentrata su di sé?

 

Il regista sta pensando a un adattamento del romanzo The Blade Artist, pubblicato l'anno scorso e incentrato sulla vita di Begbie (Robert Carlyle) tra la prima e la seconda pellicola. “È un solo. Credo che Robert Carlyle adorerebbe interpretarlo perché è una svolta interessante sul personaggio. Potremmo farne un film, ma non lo chiameremmo T3 perché non è un sequel, anche se gli altri personaggi compariranno. È una storia singola, lo potete definire spinoff. The Blade Artist è una grande lettura”.

 

Anche Robert Carlyle sembra essere d'accordo: “Ne abbiamo parlato e io ci sto. Forse non abbiamo ancora visto tutto quello che c'è da sapere su Begbie. T2 non ha esaurito l'argomento, è un personaggio fortemente emotivo. È capace di altri sentimenti oltre alla rabbia, così sono soddisfatto che questo aspetto di Begbie sia già stato esaurito per passare ad altro”. A questo punto non ci resta che aspettare che il promettente progetto vada in porto.