22 giugno 2018

Claudia Gerini appoggia Salvini: “Ottimo il censimento rom”

Dopo Riccardo Scamarcio, anche l'attrice di Ammore e malavita sostiene il governo formato da Lega e M5S

 

A distanza di poche ore dalle parole di Riccardo Scamarcio, il governo formato da Lega Nord e Movimento 5 Stelle incassa a sorpresa un secondo appoggio da parte del mondo del cinema italiano. Questa volta è stato il turno di Claudia Gerini di esprimersi in favore del nuovo esecutivo e in particolare del discusso ministro dell'Interno, Matteo Salvini.

 

Se Scamarcio aveva espresso il suo appoggio al leader della Lega sul caso Aquarius, anche l'attrice di Viaggi di nozze, Ammore e malavita e A casa tutti bene ha rilasciato dichiarazioni positive nei confronti dell'attuale governo.

 

Leggi cos'ha detto Riccardo Scamarcio su Matteo Salvini

 

Parlando pure lei ai microfoni del programma radiofonico di Rai Radio 1 Un giorno da pecora, ha spiegato: “Le ideologie in questo Paese non ci sono più. Bene coloro che fanno qualcosa per gli italiani, qualcosa di giusto, come i provvedimenti per far crescere le aziende o per far sì che si possa convivere in una società multiculturale”. E sul governo dice che: “I primi passi sono stati buoni, a mio avviso”.

 

La controversa proposta di Salvini di istituire il censimento dei rom la trova d'accordo: “Non mi sembra una mossa razzista, ma ottima. Perché mai dobbiamo essere censiti noi e i rom no?”. Riguardo all'altro vice-premier, Luigi Di Maio, la Gerini ha affermato: “Ha fatto un discorso in Confindustria, o in Confcommercio, non ricordo, che mi è piaciuto. Insomma, si capisce che stanno dalla parte di chi vuole crescere”.

 

L'attrice ammette però di non aver votato né per la Lega Nord né per il M5S alle ultime elezioni: “L’importante è che si facciano dei passi dalla nostra parte, anche se ci sono stati degli sfondoni tipo quelli sulle famiglie Arcobaleno”.