18 maggio 2017

Addio a Chris Cornell, il cantante dei Soundgarden con la passione per il cinema

Il nostro ricordo tra musica e film di una delle icone della scena grunge anni novanta

 

Notizia bruttissima per il mondo della musica, e dello spettacolo in generale. Se n'è andato all'età di 52 anni Chris Cornell, una delle voci più belle e potenti del rock. È stato il cantante dei Soundgarden, ma anche dei Temple of the Dog e degli Audioslave, e ha inoltre inciso diversi dischi da solista. Al momento sono ancora sconosciute le cause della sua morte, definita dal suo agente Brian Bumberyimprovvisa e inattesa”.

 

Nel corso degli anni '90 Cornell è diventato uno dei nomi di punta della scena grunge di Seattle, la città in cui è nato il 20 luglio del 1964, insieme a Kurt Cobain dei Nirvana, Eddie Vedder dei Pearl Jam e Layne Staley degli Alice in Chains. Con i Soundgarden ha inciso alcuni album fondamentali del decennio, su tutti Superunknown, e pezzi memorabili come Spoonman, Pretty Noose e la loro canzone più celebre, Black Hole Sun.

 

In parallelo alla carriera con i Soundgarden, il cui ultimo album King Animal è uscito nel 2012, ha inoltre fatto parte dei supergruppi Temple of the Dog (insieme a componenti di Pearl Jam, Mother Love Bone e Soundgarden) e Audioslave (con Tom Morello dei Rage Against the Machine), e ha realizzato alcuni album da solista.

Qui su Paramount Channel vogliamo ricordarlo anche per il suo contributo al mondo del cinema. Chris Cornell ha cantato, e composto insieme a Tom Arnold, You Know My Name, il brano portante della colonna sonora della pellicola bondiana del 2006 Casino Royale.

Chris Cornell è inoltre apparso con un cameo in Single – L'amore è un gioco, pellicola cult dei 90s ambientata a Seattle e diretta da Cameron Crowe in cui compare pure Eddie Vedder.

Le canzoni sue e delle sue band sono state utilizzate in vari film, da Non per soldi... ma per amore a Fusi di testa, passando per Una vita al massimo, S.F.W., Ritorno dal nulla, The Avengers, L'uomo d'acciaio e Collateral. Di recente aveva poi preso parte alla soundtrack della serie tv Vinyl e composto il pezzo The Promise per l'omonimo film da poco distribuito negli Usa con protagonisti Christian Bale e Oscar Isaac. È con questo brano che salutiamo lui e la sua splendida, inconfondibile voce. Entrambi ci mancheranno moltissimo.