09 novembre 2017

Charlie Sheen ha molestato Corey Haim quando aveva 13 anni?

L'attore di Hot Shots! e Wall Street accusato riguardo a un episodio avvenuto durante le riprese del film anni '80 Lucas

 

Anche Charlie Sheen ora è finito al centro dello scandalo delle molestie sessuali che sta coinvolgendo sempre più nomi di Hollywood, dal produttore Harvey Weinstein all'attore premio Oscar Kevin Spacey. L'interprete di Hot Shots!, Wall Street e della sitcom Due uomini e mezzo è stato accusato per un episodio che risalirebbe alla metà degli anni '80.

 

Ai tempi il 19enne Charlie Sheen era impegnato nelle riprese di Lucas, pellicola di ambientazione liceale che nel tempo si è trasformata in un piccolo cult e che è ricordata anche per aver segnato l'esordio sul grande schermo di Winona Ryder.

 

Stando a quanto dichiarato dall'attore Dominick Brascia, Sheen avrebbe violentato il protagonista del film, Corey Haim, all'epoca 13enne e poi purtroppo morto prematuramente nel 2010 all'età di 38 anni.

Brascia ha affermato che Haim, prima di morire: “Mi ha detto che aveva avuto un rapporto sessuale con Sheen durante le riprese. Mi ha raccontato che avevano fumato erba e fatto sesso anale. Haim mi aveva confidato che dopo quanto accaduto Sheen è diventato molto freddo e lo ha respinto. Quando Corey voleva stare di nuovo insieme, Charlie non era interessato”.

 

Attraverso un suo portavoce, Charlie Sheen ha fatto sapere alla rivista People che “nega assolutamente l'affermazione”.

 

Tempo fa però anche il collega e amico di Corey Haim, Corey Feldman, nel suo libro Coreyography: A Memoir aveva riportato un episodio simile: “Un adulto lo aveva convinto che fosse perfettamente normale per uomini più anziani e ragazzi più giovani che lavoravano nel settore avere dei rapporti sessuali”.