25 gennaio 2018

Chiamami col tuo nome: Guadagnino presenta il film, ma pensa già ai sequel

Il regista italiano ha anticipato la possibilità di più di un seguito per le vicende di Elio e Oliver

 

Il grande giorno è finalmente arrivato. Uno dei film più attesi dell'anno esce a partire da oggi, giovedì 25 gennaio, nelle sale italiane. Forte di quattro nomination agli Oscar appena ricevute, Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino approda nei cinema e, dopo aver esaltato la critica internazionale, prova a conquistare pure il pubblico nazionale.

 

Scopri tutte le nomination degli Oscar 2018

 

Presentando a Roma il suo ultimo acclamato film, che a differenza dei suoi precedenti sta ottenendo forti consensi anche da parte della critica tricolore, il regista palermitano ha dichiarato: “Non penso sia un film su una storia d'amore gay, per me è più un film sull'aurora di una persona che diventa un'altra persona, un film sul desiderio che non conosce definizioni di genere e infine è anche un film sulla famiglia. Ho molto pensato che potesse essere il primo passo verso il canone disneyano, inteso come un tipo di racconto emotivo in cui il gruppo di famiglia è un luogo in cui ci si migliora a vicenda. Pensiamo alla trilogia di Toy Story, dove un gruppo di misfits sgarrupati si unisce e forma una specie di famiglia”.

 

Parole che fanno sorridere il protagonista del film, il giovane attore rivelazione Timothée Chalamet, che commenta: “In realtà io faccio solo film disneyani. A parte gli scherzi in realtà in fondo è in parte vero, ma sopra ogni altra cosa c'era il mio desiderio di lavorare con Luca perché è raro per un attore a questa età trovare un ruolo di questo genere e poter lavorare con registi tanto bravi con una carriera già significativa. Come attore il mio compito è rendere giustizia al personaggio e alla storia, essere aperto e non sentirmi vulnerabile nei confronti del personaggio. Sentivo la responsabilità di portare verità in una storia molto conosciuta, vista l'estrema popolarità del libro, soprattutto in America, ma non solo”.

 

Intanto si fa sempre più concreta la possibilità di un sequel del film. Anzi, di più di un sequel delle vicende dei due protagonisti Elio (Timothée Chalamet) e Oliver (Armie Hammer). In proposito, nel corso di un'intervista a Collider, Guadagnino ha affermato: “Credo che alla fine farò un ciclo di film su questi personaggi, perché li amo troppo. E penso che la loro esperienza di vita sia ancora acerba, così da lasciare spazio a molte altre avventure. Penso che il prossimo capitolo potrebbe essere ambientato subito dopo il crollo del muro di Berlino e quel gran cambiamento che fu la fine dell’Urss. […] Vedremo i personaggi lasciare le loro case e andare per il mondo. È tutto quello che posso dire per ora”.

 

Intanto, per ingannare le ultime ore in attesa del suo arrivo in sala, andiamo a dare un'occhiata a un paio di nuove clip da Chiamami col tuo nome.