08 luglio 2018

Carlo Vanzina è morto: addio al regista di Sapore di mare e Vacanze di Natale

Con il fratello Enrico è stato il re dei cinepanettoni e dei film vacanzieri tricolori

 

Insieme al fratello Enrico ci ha fatto ridere con un sacco di film, ma purtroppo oggi dobbiamo piangerne la scomparsa. Se n'è andato all'età di 67 anni Carlo Vanzina, regista, sceneggatiore, produttore e co-autore di numorose pellicole che hanno segnato in maniera indelebile la commedia all'italiana e cambiato le regole del mercato cinematografico nazionale. Con il fratello è stato il re del cinema vacanziero alla Sapore di mare e l'inventore del cosiddetto “cinepanettone” con Vacanze di Natale, che di Sapore di mare rappresentava una specie di versione invernale. Cinepanettone in realtà è un termine ideato dalla critica in senso dispregativo che i due non hanno mai amato.

 

La triste notizia è stata comunicata dalla moglie Lisa dal fratello Enrico: “Nella sua amata Roma, dov'era nato, ancora troppo giovane e nel pieno della maturità intellettuale, dopo una lotta lucida e coraggiosa contro la malattia ci ha lasciati il grande regista Carlo Vanzina amato da milioni di spettatori ai quali, con i suoi film, ha regalato allegria, umorismo e uno sguardo affettuoso per capire il nostro Paese”.

 

Figlio d'arte, suo padre Steno è un altro pezzo importante del cinema comico italiano, Carlo Vanzina ha firmato da regista, e da co-sceneggiatore con il fratello Enrico, film che sono entrati nell'immaginario collettivo e nella pop culture tricolore, a partire dall'esordio nel 1976 con Luna di miele in tre, per proseguire con cult degli anni '80 come I fichissimi, Eccezzziunale... veramente, Viuuulentemente mia, Sapore di mare, Vacanze di Natale, Vacanze in America, Yuppies - I giovani di successo, Via Montenapoleone e Montecarlo Gran Casinò.

 

Negli anni '90 ha girato altri titoli che hanno fatto ridere e intrattenuto il grande pubblico come Piedipiatti, Sognando la California, Piccolo grande amore, I mitici - Colpo gobbo a Milano, S.P.Q.R. - 2000 e ½ anni fa, Io no spik inglish, Selvaggi e A spasso nel tempo. Il suo ultimo lavoro, del 2017, è Caccia al tesoro con Vincenzo Salemme.

 

Carlo Vanzina ha diretto molti nomi storici della comicità nazionale, dalla “coppia” recentemente riformatasi composta da Massimo Boldi e Christian De Sica a Paolo Villaggio, passando per Diego Abatantuono, Jerry Calà e Renato Pozzetto. Molti suoi film non saranno proprio dei capolavori universalmente riconosciuti, ma il modo in cui sono riusciti a entrare nelle nostre vite, nel nostro modo di parlare, nelle nostre battute di tutti i giorni, non hanno pari con quelle di altri registi ben più celebrati dalla critica. Difficile quindi non essere tristi in un giorno in cui il cinema italiano ha perso un pezzo certo discusso e discutibile, però di sicuro anche molto importante, e soprattutto divertente, della sua identità.