14 maggio 2018

Cannes 2018, Lazzaro felice tra applausi e Benigni Show

Dieci minuti di applausi per la pellicola di Alice Rohrwacher con Nicoletta Braschi e Alba Rohrwacher

 

Al Festival di Cannes 2018 tra i grandi protagonisti del weekend c'è stato il primo film italiano in Concorso. Lazzaro felice, l'opera terza di Alice Rohrwacher, ha saputo come attirare le attenzioni sia in sala durante la proiezione, che prima sul red carpet.

 

La pellicola ha incantato pubblico e critica e al termine della premiere al Grand Theatre Lumiere di Cannes ha ricevuto 10 minuti di applausi. Un'acclamazione che ha commosso la sorella della regista 36enne, l'attrice Alba Rohrwacher, tra le interpreti della pellicola, e un apprezzamento che può risultare di buon auspicio in vista della cerimonia di premiazione di sabato 19 maggio.

 

Il film, liberamente ispirato alla storia vera della Marchesa Alfonsina De Luna, interpretata da Nicoletta Braschi, è stato descritto da Alice Rohrwacher come “un manifesto politico sulla storia degli ultimi cinquant'anni di Italia. È stato così tanto il risentimento, la sofferenza di questa comunità di persone nei confronti dei padroni che sono tutti scappati. La trasformazione del nostro paese da agricolo a un posto dove non c'è un legame tra il luogo e chi lo vive e coltiva è un passaggio epocale, in questo senso il film è politico. Sentivo che era l'ultimo momento per farlo, per costruire un mondo occorre una realtà a cui appoggiarlo e oggi era l'ultima occasione per poter narrare quel mondo ormai scomparso. Poi il film è diventato anche religioso ma nel senso di una religione della preistoria attraverso il personaggio di Lazzaro”.

 

Sul red carpet a rubare la scena a tutti è stato invece Roberto Benigni, arrivato sulla Croisette per accompagnare la moglie Nicoletta Braschi, che con un'apparizione “salterina” ha scherzato con i fotografi e dato vita a un simpatico mini show personale. Che bischero!