23 marzo 2017

Brie Larson sarà la prima candidata donna alla presidenza Usa

L'attrice premio Oscar per Room avrà la parte della suffragetta Victoria Woodhull

 

Nuovo progetto cinematografico in vista per una delle giovani star più impegnate e ricercate del momento. Brie Larson avrà la parte della prima donna candidata alla presidenza degli Stati Uniti e no, non ci stiamo riferendo a Hillary Clinton.

La pellicola racconterà la vicenda di Victoria Woodhull, una suffragetta e attivista dei diritti femminili che è stata la prima politica a correre come presidente Usa nel lontano 1872, 40 anni prima che le donne ottenessero il diritto di voto, candidata dall'Equal Rights Party.

 

Il film proporrà un personaggio femminile davvero forte e avanti nei tempi, oltre che molto singolare. Victoria era infatti la figlia di un artista della truffa che le ha insegnato alcuni trucchi per poter “raggirare” le folle e alimentarne le superstizioni.

 

Scopri i ruoli che hanno lanciato Brie Larson

 

Secondo quanto riporta il sito Deadline la pellicola biopic sarà distribuita da Amazon, mentre la sceneggiatura sarà scritta da Ben Kopit (The Libertine). Brie Larson si occuperà anche della produzione del progetto con la Whalerock Industries di Lloyd Braun e Andrew Mittman. Dopo il premio Oscar per Room e il successo commerciale del blockbuster Kong: Skull Island, gli impegni per la talentuosa futura interprete di Captain Marvel diventano quindi sempre più numerosi e a noi non può che far piacere.