08 giugno 2018

Benedict Cumberbatch ha un futuro da regista?

In un faccia a faccia con la collega Claire Foy, l'interprete di Sherlock ha svelato di voler passare dietro la macchina da presa

 

Non contento di essere uno degli attori migliori in circolazione, sia sul piccolo che sul grande schermo, Benedict Cumberbatch prossimamente potrebbe fare il grande salto anche dietro la macchina da presa.

via GIPHY

Nel corso di una chiacchierata tra attori organizzata da Variety con la collega Claire Foy, l'attrice della serie The Crown nuova interprete di Lisbeth Salander nel thriller Quello che non uccide, il protagonista di Sherlock ha svelato la sua intenzione di diventare un regista.

 

Leggi del gesto eroico compiuto da Benedict Cumberbatch a Londra

 

Un'idea che è partita dall'impegno come produttore esecutivo della sua nuova miniserie Patrick Melrose: “Quella di essere passato al timone è stata un'esperienza fantastica. È stato il mio primo assaggio di quella sensazione che riguarda completare il quadro e che vorrei provare nuovamente come regista. Ovviamente ne sono terrorizzato, quindi vorrei cominciare con qualcosa di molto piccolo”. Benedict ha quindi aggiunto che preferirebbe poter dirigere un film senza interpretarlo.

 

Nel frattempo però nel suo futuro c'è anche il teatro: “Onestamente penso di tornare sul palcoscenico, perché la mia famiglia ha bisogno di un padre più presente ora che ho dei figli piccoli, è un qualcosa che richiede il mio impegno”.

 

Un futuro molto impegnato per Cumberbatch e chissà se tra i suoi prossimi piani ci sarà anche la tanto sospirata, e da noi fan desiderata, quinta stagione di Sherlock?