22 giugno 2017

Alessandro Gassmann, addio amaro a Twitter: ecco perché

Dopo le polemiche riguardo alla sua presa di posizione sullo Ius soli, l'attore abbandona i social

 

Uno degli attori italiani più attivi sui social network ha deciso di abbandonare Twitter. La decisione è stata presa da Alessandro Gassmann in maniera polemica nei confronti di chi lo aveva attaccato e insultato nelle ultime ore. Il motivo?

 

Gassmann si era espresso a favore dello Ius soli, la legge discussa in Parlamento (e non solo lì) sul diritto alla cittadinanza da parte di chi è nato sul suolo italiano, indipendentemente dalla nazionalità dei genitori.

 

Il figlio del grande Vittorio Gassman su Twitter aveva scritto: “Ti piacciono i pomodori? Le verdure? Le fragole? Il vino? Senza immigrati scordateli”. Parole che avevano scatenato un mare di reazioni, alcune decisamente poco simpatiche e amichevoli.

 

Un messaggio che aveva provocato anche la replica da parte di Giorgia Meloni. La leader di Fratelli d'Italia gli aveva scritto: “La tua umanità radical chic mi lascia senza parole. Ho già sentito la storia degli africani che servono nelle piantagioni”. Cui l'attore di recente visto al cinema in Beata ignoranza al fianco di Marco Giallini ha risposto: “Non sono né radical né chic. Chi lavora nei campi senza contratto per me è uno schiavo”.

 

In seguito alle varie polemiche che sono nate, Gassmann ha quindi deciso di dire addio ai social con una lunga lettera 'a puntate': “Da oggi in poi non esporrò più le mie idee in pubblico. Ho sempre considerato i social network un mezzo rivoluzionario. Mi sono sempre illuso che sarei riuscito a controllare gli istinti più bassi che ho, come ce l'ha ciascuno di noi, ma questa volta non ce l'ho fatta, ed ho scoperto di essere più vulnerabile di quanto immaginassi. L'attacco che ho subito mi ha toccato”.

Per adesso quindi stop ai post. In futuro ci ripenserà?