07 febbraio 2016

10 cose che non sapevi su Fear The Walking Dead

In Italia lo chiamiamo “battere il ferro finché è caldo”, negli Stati Uniti scelgono il termine tecnico franchise, ma il senso è lo stesso: se un prodotto ha successo è il caso di spremerlo il più possibile, magari attraverso spin-off. E di una cosa possiamo stare certi: The Walking Dead è un prodotto di enorme successo. In onda dal 2010 su AMC è senza dubbio una delle serie simbolo di questi anni, capace di creare puntata dopo puntata un fenomeno di culto che ha ricordato quello generato da Lost. Così la decisione è venuta spontanea: creare uno spin off, per l’esattezza un prequel. Il titolo è semplicmente geniale: Fear The Walking Dead. Se The Walking Dead racconta le conseguenze dell’apocalisse zombie, gli episodi di Fear The Walking Dead sono ambientati nei primi giorni del disastro. Un cambio di prospettiva, che rende Fear The Walking Dead una serie tv completamente diversa dall’originale, senza però tradire gli elementi che hanno permesso a The Walking Dead di diventare The Walking Dead.
Quando si dice partire con il piede giusto: la prima puntata di Fear The Walking Dead è stata trasmessa da AMC il 23 agosto e ha tenuto sul divano oltre 10 milioni di spettatori, fissando il nuovo record per la premiere di una serie tv su una rete cable. Un risultato che mostra quanto i fan di The Walking Dead avessero voglia di una nuova serie tv zombie, senza perdere la qualità a cui erano abituati. Piccola curiosità: Fear The Walking Dead ha strappato il primato alla premiere di un altro spin off, ovvero Better Call Saul, dedicata a un personaggio minore di Breaking Bad.
Fear The Walking Dead si svolge nello stesso mondo di The Walking Dead, un mondo in cui è scoppiata un’apocalisse zombie. I fatti raccontati in Fear The Walking Dead si svolgono però nei primi giorni che seguono l’inizio dell’emergenza. Si tratta di un prequel a tutti gli effetti, che però finirà per sovrapporsi e scorrere in parallelo con The Walking Dead. La serie originale si apre con il protagonista Rick Grimes che si sveglia dopo 5 settimane di coma, 5 settimane in cui il mondo è stato distrutto dagli zombie. Gli eventi della prima stagione di Fear The Walking Dead coprono circa 3 settimane, quindi ci sono ancora un po’ di lacune da colmare prima di arrivare ai giorni della prima stagione di The Walking Dead.
Inizialmente Fear The Walking Dead, che aveva come titolo di lavorazione Cobalt, doveva svolgersi in Pennsylvania, riprendendo l’ambientazione rurale di The Walking Dead, ma spostandola più a Nord. In un secondo momento, gli sceneggiatori hanno però optato per Los Angeles, per distanziarla maggiormente dalla serie madre e perché è una città simbolo: “Molte persone vengono in California per far ripartire la propria vita, è uno stato pieno di speranza e di sognatori - ha dichiarato il creatore Robert Kirkman - Vedere quel tipo di persone affrontare l’apocalisse è molto eccitante”.
Il sogno di tutti i fan di The Walking Dead è vedere personaggi di quella serie comparire anche nello spinoff. Gli autori lo sanno e giocano volentieri con questa aspettativa. In uno dei primi episodi, ad esempio, hanno usato delle comparse molto simili fisicamente e nell’abbigliamento ad alcuni protagonisti di The Walking Dead. Nonostante passassero semplicemente sul fondo dell’inquadratura per pochi istanti, hanno creato reazioni isteriche nei fan. Ma no: non ci sono incroci di personaggi tra le due serie. Almeno per ora…
Quando pensiamo agli zombie, pensiamo a dei mostri in decomposizione, con pezzi di carne che si staccano dal corpo. Quelli di Fear The Walking Dead non sono così, anzi: spesso sembrano persone (quasi) normali. Il motivo è preseto detto: in Fear The Walking Dead l’apocalisse zombie è appena iniziata e quindi tutti gli zombie sono ancora “freschi”. Più si andrà avanti nella storia, più i morti viventi saranno simili a quelli di The Walking Dead.
Se gli zombie sono freschi, anche gli umani lo sono, nel senso che non sanno ancora bene come comportarsi di fronte alla tragedia che sta succedendo nel mondo. Così non è il caso di stupirsi sei i personaggi si comportano in modo assurdo o non seguono le regole di base del manuale anti-zombie: i protagonisti di The Walking Dead sanno che devono sparare in testa ai non morti per ucciderli e devono fare poco rumore per evitare di attirarli. I nostri amici di Los Angeles, invece, non sanno niente di tutto questo, ma impareranno in fretta, non abbiamo dubbi.
Può capitare che il volto di uno dei protagonisti di Fear The Walking Dead vi sembri familiare: sappiate che non vi state inventando nulla, perché si tratta di Frank Dillane, già interprete del giovane Voldermort in Harry Potter e il principe mezzosangue. A proposito di Dillane, ha dichiarato di non aver mai visto un episodio di The Walking Dead per non farsi influenzare nella sua interpretazione.
Nel corso degli anni si è creato un particolare gemellaggio tra il mondo di The Wire (la serie capolavoro di HBO) e quello di The Walking Dead: ben tre attori della serie principale avevano interpretato parti piuttosto importanti in The Wire. Si tratta di Chad Coleman, Lawrence Gilliard e Seth Gilliam, rispettivamente Tyreese, Bob e padre Gabriel di The Walking Dead. Anche Fear The Walking Dead ha portato avanti la tradizione, con il casting di Maestro Harrell nel ruolo di Matt.
Croce e delizia di The Walking Dead è il suo legame con il fumetto di Robert Kirkman, da cui la serie è tratta. Un legame che ha permesso alla serie di partire con grandi attese che si sono subito tramutate in altrettanto grandi ascolti, ma che nel corso del tempo ha provocato diversi dibattiti tra appassionati sulla fedeltà al fumetto. Fear The Walking Dead non ha di questi problemi, perché è un prodotto completamente originale: il creatore è sempre Robert Kirkman (qui con Dave Ericksen), ma in questo caso non ci sono fumetti a fare da precedente.
Il successo di Fear The Walking Dead è stato tale da spingere AMC a realizzare una webseries per riempire il tempo tra prima e seconda stagione: composta da 16 puntate, si intitola Fear The Walking Dead: Flight 462 e il primo episodio è stato rilasciato lo scorso ottobre. La webseries è interamente ambientata su un volo aereo, su cui è presente uno dei primi zombie contagiati.